stonetales_riti_design_pietra_maria_teresa_della_fera_lorenzo_carrino
EN_English version

mostra di design
a cura di Maria Teresa Della Fera

21 aprile – 22 maggio 2016
Basilica di Santo Stefano Rotondo al Celio
Via di Santo Stefano Rotondo 7, Roma
orari_10.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00 (esclusi orari di celebrazione liturgica)

inaugurazione giovedì 21 aprile
ore 18.00
l’esposizione sarà introdotta dall’esibizione al violino di Sophia Vanessa Di Tempora

La sezione espositiva dedicata al design, dal titolo RITI, ospita negli spazi della Basilica di Santo Stefano Rotondo al Celio a Roma, una selezione di oggetti, realizzati dal collettivo recycled stones e da Peppino Lopez, che riconoscono nel tema della condivisione e del convivio nuove esperienze generative per gli scarti di lavorazione di cava. Con il patrocinio del Giubileo della Misericordia, del Comune di Roma e della Regione Lazio, l’esposizione lega i suoi contenuti alla riflessione introdotta dall’anno Santo, individuando nelle opere esposte un invito a spezzare il pane in comunione e a ritrovarsi insieme in un solenne convivio. Gli oggetti in mostra, colmi di una carica simbolica che va oltre la loro presenza materica, divengono emblemi, segni, vessilli. Al di sopra di tutto, la pietra: solenne e millenaria. Un materiale che – nelle opere di recycled stones – si fa emblema di condivisione, sublimando tutto il suo portato simbolico in piccoli frammenti lapidei senza valore, scarti senza importanza che acquistano un rilevo inestimabile quando, e se, sono pensati per essere donati all’altro. Gli scarti delle lavorazioni litiche custodiscono e preservano significati antichissimi, narrano realtà secolari, divenendo simbolo e anello di congiunzione fra individuo, collettività e storia che li accomuna. Nelle opere di Peppino Lopez marmo e pietra lavica vengono lavorati, ibridati, sapientemente innestati. La morbidezza del merletto siciliano si sposa, incredibilmente, con la durezza della polvere di marmo, la trasparenza del vetro soffiato si accosta alla consistenza plumbea della pietra lavica. Il delicato motivo delle lavorazioni si declina attraverso oggetti di vita quotidiana nei quali i riti della convivialità trovano impalpabile, eterea espressione. Le collezioni in mostra ondeggiano fra design e produzione artigiana, fra presente e memoria. Le sfumature di colore e le differenze di texture serbano, inalterati, i millenni di storia che queste pietre raccontano e in ciascun oggetto risuona l’eco di antiche tradizioni, riti quotidiani tramandati nei secoli.

LOCANDINA
COME RAGGIUNGERCI

stonetales_riti_design_partner